lunedì 24 marzo 2014

Comune di Napoli: insediata la Commissione Urbanistica prevista dal PRG

Il Comune di Napoli potrà ufficialmente avvalersi della Commissione Urbanistica prevista dall’art. 6 delle norme tecniche di attuazione del Piano Regolatore Generale, un importante strumento di coordinamento e controllo, essenziale per il governo del territorio partenopeo. 
Palazzo S. Giacomo
La Commissione, che ogni 6 mesi trasmetterà al Sindaco e all’Assise cittadina una relazione dettagliata sull’attuazione del piano e sulle azioni di rilievo urbanistico ricadenti nel territorio comunale, sarà composta da: il Presidente, il prof. Riccardo Florio, nominato direttamente dal Sindaco Luigi de Magistris; rappresentanti delle forze sociali, nominati sempre dal Sindaco, ovvero gli ingegneri Lorenzo Criscuolo e Pietro Ernesto De Felice, e l’architetto Manlio Savarese; esperti eletti dal Consiglio comunale, come l’avvocato Raffaella Veniero (designata anche vicepresidente), l’architetto Michele Apicella, i professori Domenico Calcaterra, Paolo Giardiello e Giovanni Laino, i dottori Fabrizio Cembalo e Giovanni Fulvio Russo, e il geometra Domenico Rusciano; nonché dai membri di diritto in rappresentanza di enti competenti in materia, come i dottori Pietro Angelino, Daniela Giampaola e Stefania Coraggio, gli architetti Claudia Morelli e Giorgio Cozzolino, l’ avvocato Giustino Parisi e dal rappresentante del Parco regionale dei Campi Flegrei. Alle riunioni della commissione, inoltre, in qualità di relatori ma senza diritto di voto, parteciperanno anche l’Assessore delegato all’urbanistica, il dirigente del servizio competente e il presidente della circoscrizione territorialmente competente, qualora le riunioni abbiano ad oggetto l’esame di atti ricadenti in quella circoscrizione.

Con l’insediamento dei membri della Commissione, la cui costituzione in realtà era stata invocata già ad inizio consiliatura, finalmente questo strumento è diventato a tutti gli effetti operativo. La nuova Commissione, infatti, avrà un ruolo determinante sullo sviluppo del territorio perché sarà chiamata ad esprimere il proprio parere su tutti gli atti che l’Amministrazione dovrà adottare in materia urbanistica. In tal modo, tutte le varianti e deroghe alla strumentazione urbanistica vigente, anche se relative a singole opere di rilievo urbano e territoriale, saranno sottoposte a tale parere, così come il regolamento edilizio ed ogni intervento relativo alla sistemazione, alla riqualificazione, all’arredo urbano di strade, piazze ed altre aree urbane.

Sicuramente le importanti professionalità che compongono la Commissione, non solo garantiranno un maggiore controllo sugli strumenti urbanistici che saranno adottati, ma daranno anche un notevole apporto, in termini di competenze, allo sviluppo della nostra tanto amata città.

di David Lebro

Nessun commento:

Posta un commento