venerdì 30 maggio 2014

Europee: Anche Campania Domani contribuisce al risultato del PD

Grande successo a Napoli e nell’area metropolitana per i democrat

Una certezza. Il PD ha stravinto queste elezioni europee e con oltre il 40% dei consensi si riconferma primo partito d’Italia. Un risultato storico, in netta controtendenza rispetto al passato e che riporta alla mente dei nostalgici le percentuali raggiunte ai tempi d’oro dalla DC di De Gasperi e Fanfani. Il sostegno a Renzi è ormai certificato dal voto degli elettori, che vedono nell’attuale premier l’ultima speranza per restituire all’Italia quella dignità e quell’autorevolezza che sembrava aver perso in Europa. Nonostante il crescente sentimento antieuro, alimentato da istanze e rivendicazioni più o meno secessioniste, sostanzialmente, in queste elezioni ha vinto una politica “pro Europa”, che mira a considerare quest’ultima come un valido supporto strategico alla soluzione dei problemi italiani e non come un ostacolo allo sviluppo dello stesso. Una nuova speranza per il Paese, dunque, nella quale, a giudicare dall’esito del voto, gli italiani hanno deciso di investire tanto. La proposta di cambiamento del nuovo premier, infatti, sembra aver convinto un po’ tutti e, anche i più scettici dell’elettorato generalmente moderato, gli hanno confermato piena fiducia. Neanche il voto cosiddetto di protesta dei grillini, vertiginosamente scemato rispetto alle aspettative, nonchè quello del centrodestra, ormai in caduta libera insieme al proprio leader, sono riusciti ad arginare la grande vittoria del centrosinistra. Il voto in Campania non si allontana molto dal dato nazionale in quanto, anche nella nostra Regione, il partito democratico ha raggiunto percentuali record. Un dato importante, in vista delle regionali dell’anno prossimo, che identifica un partito ben strutturato e che ha tutte le carte in regola per riconquistare Palazzo Santa Lucia. Una particolare attenzione spetta ai risultati ottenuti dai democrat a Napoli e Provincia. Il candidato del PD Mario Pirillo, sostenuto da Campania Domani, infatti, ha raggiunto nel nostro capoluogo un importante risultato che si attesta sulle 8.500 preferenze, di cui più di 3.000 solo a Napoli. Pirillo, candidato dell’ala cattolica, popolare e riformista del partito, rappresentata a livello nazionale dall’onorevole Beppe Fioroni, con la propria candidatura ha indubbiamente contribuito al grande successo del PD nel Mezzogiorno d’Italia. Questo a testimonianza del fatto che la competenza, la serietà e la concretezza vengono sempre premiati dagli elettori. Ora, forti del risultato ottenuto in Campania, ai democrat non resta che rimboccarsi le maniche e continuare a lavorare per arrivare all’appuntamento elettorale dell’anno prossimo preparati e pronti per far riconquistare al centro sinistra la nostra amata Regione.
di David Lebro

Nessun commento:

Posta un commento