martedì 2 dicembre 2014

NAPOLI: L’8 dicembre Babbo Natale approda a Chiaja

I bambini in piazza per consegnare le loro letterine

di Gennaro Tullio

Per questo Natale nel quartiere Chiaja di Napoli si respira un'aria carica di brillanti iniziative in perfetto spirito natalizio, mirate a dare il giusto senso della tradizione ai suoi cittadini, unito all’intenzione di rilanciare il quartiere per merito, ancora una volta, dell’entusiasmo e della voglia di fare, proveniente dai tanti imprenditori associati al Consorzio Chiaja.


La casetta di Babbo Natale a cui portare le letterine
Il primo dei quattro eventi che rientrano nel progetto di Natale a Chiaja è la consegna delle letterine a Babbo Natale prevista l'8 dicembre, con la sponsorizzazione A&C Motors, la collaborazione della Camera di Commercio ed il Patrocinio del Comune e della Municipalità di Napoli. Tutti i bambini della città sono allertati: Babbo Natale in persona nel suo bel vestito rosso e con la lunga barba bianca sarà il giorno dell’Immacolata in tre piazze strategiche di Napoli, Piazza dei Martiri, Piazza San Pasquale e Piazzetta Rodinò. E all’interno della sua casetta, accomodato sul trono di velluto, accoglierà le richieste scritte dai bambini che gli elfi suoi collaboratori porteranno direttamente al Polo Nord!

Sarà un evento dedicato ai bambini sicuramente, ma un’attenzione sarà riservata anche agli adulti: per tutta la giornata stazioneranno in esposizione, infatti, alcune nuovissime auto della Concessionaria A&C Motors in Via Calabritto e in Piazza San Pasquale. Questo appuntamento e tutti gli altri che seguiranno s’inscrivono in un preciso progetto lanciato dal Consorzio Chiaja che per mezzo di tali iniziative, ancora una volta, vuol dimostrare che in questo quartiere "qualcosa è cambiato" e non solo per il periodo di Natale.

L'impegno da parte dei commercianti di unirsi per rilanciare la prestigiosa zona che va da piazza Vittoria a piazza Amedeo, riavvicinando le persone ad un quartiere denso di eccellenze e progetti, e quindi ai negozi, anche attraverso numerose iniziative, è espressione di un comune sentire e che si traduce nella mission di organizzare e migliorare il quartiere, avendone cura e facendolo diventare un contenitore di qualità, dove la qualità e la tradizione si fondono con l'innovazione e la creatività.

Le iniziative in cantiere saranno tante anche per i prossimi mesi, durante le quali il Consorzio Chiaja si schiererà in prima linea su temi di shopping, arte e condivisione con la gente perché il termine “collaborare” a Chiaja fa rima con “innovare”, a favore di un cambiamento positivo che riabiliti il quartiere già da sempre considerato il salotto glamour di Napoli. Parola d’ordine: restare sintonizzati.

Nessun commento:

Posta un commento