mercoledì 22 luglio 2015

FemmeNA, il programma dell’estate 2015 a Napoli.

Il Comune punta sull’identità partenopea omaggiando l’arte e la creatività femminile.

di Alessia Nardone

Il sette luglio il Sindaco Luigi de Magistris e l’Assessore alla Cultura e al Turismo Nino Daniele hanno presentato, presso la sala Giunta del Comune di Napoli, il programma degli eventi previsti per i mesi estivi. 
Un programma molto attento che ben rispecchia tutte le sensibilità culturali della nostra città ma che soprattutto rende omaggio all’arte e alla creatività femminile.
"FemmeNa - alle origini della creatività" questo il titolo dell’edizione 2015 che, come accennato, sarà intrisa di lavori creati e interpretati da donne o ispirati alla vita di “femmene” comuni o famose.
Di indiscutibile pregio storico-artistico sono anche le location che ospiteranno le 70 giornate di eventi previsti, infatti, spettacoli teatrali, concerti, commedie e mostre saranno allestiti nel cortile del Maschio Angioino, nel Convento di San Domenico Maggiore, al PAN- Palazzo delle Arti di Napoli e infine alla Casina Pompeiana in Villa Comunale.
In particolare, nel cortile del Maschio Angioino potremo ascoltare ogni genere musicale dal rock al jazz, dalla musica etnica e popolare alla lirica, il raggae, il tango, la musica d'autore, quella classica e quella napoletana. Ma non è finita qui perché, sempre all’interno del Castello, simbolo per eccellenza della nostra città, potremo assistere agli spettacoli messi a punto da alcune associazioni culturali che in zone come Forcella e la Sanità lavorano incessantemente per appianare le piaghe sociali che feriscono quei quartieri e lo fanno attraverso il sublime strumento dell’arte.
Il Convento di San Domenico Maggiore sarà invece palcoscenico di numerosi spettacoli teatrali. Anche in questo caso il programma risulta essere estremamente variegato, a cominciare dai 10 giorni di omaggio a Shakespeare al teatro classico e contemporaneo, fino al teatro napoletano e ai percorsi nella storia del teatro. Ricordiamo inoltre che, sempre all’interno del convento, sarà allestita una mostra agroalimentare napoletana dal titolo “MAGNA”, promossa e realizzata dall'Associazione Guviden in collaborazione con l'assessorato alla Cultura.
Il Pan | Palazzo delle Arti Napoli oltre ad un ricco programma espositivo che prevede la mostra "Monicelli e Rap - 100 anni di Cinema" di Chiara Rapaccini fino al 29 agosto, "Soul and Matrix" di Valeria Viscione fino al 30 luglio, la mostra del giovane Matteo Peretti"L'ironia del Sapere (Volume Due)" fino al 31 luglio, la rassegna "N.E.A.POLIS" a cura di Daniela Wollmann e Gianni Nappa fino al 30 agosto, "Dalla vita in giù" di Francesco Lo Sapio fino al 24 agosto, la mostra fotografica "Sorsi di Vita" fino al 30 agosto, "Vestitele d'autore" di Carla Colarusso fino al 5 agosto ed altre che saranno inaugurate successivamente, sarà palcoscenico di numerosi recital musicali e rassegne teatrali.
Infine la Casina Pompeiana è stata scelta quale luogo prediletto per la canzone napoletana. Qui infatti numerosi cittadini e turisti potranno fare un tuffo nella più antica tradizione musicale, famosa e stimata in tutto il mondo.
Altri luoghi della città saranno protagonisti di eventi, uno tra tutti è la Notte Bianca delle Librerie che interesserà tutte le librerie della città per tutti quelli che non vogliono rinunciare a portare un libro sotto l’ombrellone.
Infine, una cosa della quale non possiamo che andare notevolmente fieri è la prima edizione del Premio di giornalismo al femminile Pimentel Fonseca che si terrà il 20 agosto, cui seguirà il primo Festival di giornalismo europeo Imbavagliati.
Insomma, per questa estate 2015 la nostra Partenope ha indossato gli abiti più affascinanti che la storia e la cultura napoletana le ha regalato ed è pronta a fare innamorare di sé chiunque decida di dedicarle anche solo un’ora del suo tempo.


Nessun commento:

Posta un commento