mercoledì 30 settembre 2015

Città Metropolitana: approvati oltre 2 milioni di euro per restauro facciate Reggia di Portici

Pronta delibera di indirizzo per rilancio sito borbonico

di David Lebro

E’ stato salvato dal degrado un bene comune che dal punto di vista storico, artistico ed architettonico è di inestimabile valore. Grazie agli emendamenti presentati nel corso del Consiglio metropolitano sul bilancio di previsione dell’Ente, infatti, è stato approvato lo stanziamento di 2 milioni e 100 mila euro per il restauro e la messa in sicurezza delle facciate interne prospettanti sulla corte del Palazzo Reale di Portici.
Una facciata della Reggia di Portici

Le facciate interne della Reggia di Portici versavano in una condizione di profondo degrado e totale abbandono, con il rischio concreto di caduta di cornicioni e calcinacci. Ecco perché il Consiglio si è battuto, fin da subito, per sbloccare in bilancio i fondi necessari per il loro restauro, in modo da scongiurare definitivamente il pericolo per la pubblica incolumità. Contestualmente, in sinergia con gli uffici del Patrimonio, è stata istruita anche una delibera di indirizzo, che nei prossimi giorni sarà portata in Giunta, per una riqualificazione del sito borbonico nel suo complesso.

Il programma di valorizzazione, in particolare, prevede il ripristino dello stato dei luoghi, eliminando gli abusi edilizi, per la cui rimozione sono state già avviate le procedure tecnico-amministrative e interventi di restauro che interesseranno prevalentemente la Dimora Reale, lo Scalone Monumentale, il Bosco Inferiore e il Teatrino di Corte.

Sono previsti anche due progetti di rilievo, che riguardano la realizzazione della Pinacoteca della Città Metropolitana e l’elaborazione di un piano di comunicazione da affidare mediante procedura di evidenza pubblica. Sarà realizzato, inoltre, un presidio operativo, individuando appositi spazi nel complesso immobiliare della Reggia, da assegnare all’Area Patrimonio dell’Ente, affinché con proprio personale qualificato possa dare attuazione al programma di valorizzazione. Nell’ambito delle attività di riqualificazione del contesto urbano, in sinergia con il Comune di Portici e la Facoltà di Agraria, è stato infine stabilito l’affidamento in concessione dei locali prospicienti la via Università mediante relativo avviso pubblico.


La Reggia di Portici
Si tratta di un programma di valorizzazione che porterà la Reggia a qualificarsi come epicentro del cosiddetto Miglio d’oro e, dunque, simbolo monumentale della città metropolitana di Napoli. La Reggia infatti, potrebbe diventare il principale attrattore turistico dell’aria vesuviana-costiero, che già gode del traino di siti di consolidata fama internazionale, aprendo di fatto il territorio ad una fase di crescita economica sostenibile e compatibile con l’ambiente e le tradizioni culturali locali. L’obiettivo finale è quello di promuovere un’ attività di cooperazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e favorire l’inserimento della Reggia di Portici nel Circuito storico dei Siti Reali borbonici, riconosciuto dall’Associazione per i Siti Reali e le Residenze Borboniche, compulsando al tempo stesso la candidatura al riconoscimento nella lista del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Solo così si potrà creare realmente un circuito turistico culturale dell’intera area metropolitana.

Nessun commento:

Posta un commento