giovedì 1 ottobre 2015

Napoli apre le porte all’arte per la Giornata del Contemporaneo

di Gennaro Tullio

A Napoli e in tutta Italia va in scena l’arte contemporanea. Precisamente, sabato 10 ottobre, a Napoli e in tante città italiane, avrà luogo l’undicesima Giornata del Contemporaneo. Si tratta di una manifestazione con cadenza annuale che nasce con l’intento di avvicinare la gente all’arte dei nostri tempi. A questa missione partecipano circa 26 musei e mille luoghi d’arte contemporanea che apriranno al pubblico, a titolo gratuito, per celebrare questo evento così ambizioso e importante.
 
Da undici anni per questa occasione nascono e si sviluppano numerosi progetti volti a rendere sempre più interessante e vicina l’arte contemporanea a chi solitamente la guarda con una certa soggezione e distanza. Parteciperanno a questa rassegna alcuni importanti luoghi d’arte come il museo MADRE, Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina, e in cima alla città Castel sant’Elmo.

Al MADRE s’inaugura la stagione espositiva autunnale con visite, laboratori e attività completamente gratuite. Il 10 ottobre apriranno al pubblico tre nuove mostre: Daniel Buren. Axer / Désaxer. Lavoro in situ, 2015, Madre, Napoli – #2, a cura di Andrea Viliani ed Eugenio Viola, Mark Leckey. DESIDERATA (in media res), organizzata in collaborazione con WIELS, Bruxelles e Haus der Kunst, Monaco di Baviera, e a cura di Elena Filipovic ed Andrea Viliani, e Marco Bagnoli. La Voce.

Sempre il 10 ottobre, dalle ore 10 alle 13 è prevista la presentazione dei nuovi percorsi espositivi e delle nuove acquisizioni del Museo ARCA presso il Complesso Monumentale di S. Maria La Nova. Ci trasferiamo al museo interno a Castel Sant’Elmo dove sabato 10 ottobre alle ore 17.00 ci sarà l’inaugurazione di Maurizio Elettrico. Cibum Deorum. Sabato 10 ottobre ingresso gratis dalle ore 20 alle 24 al Museo archeologico nazionale, in programma “L’albero della cuccagna. Nutrimenti dell’arte”- AlnusThaiAurea di Luigi Ontani, una mostra diffusa sul territorio nazionale, con la collaborazione di numerose istituzioni pubbliche e private, che costruiscono una rete espositiva in progress nel tempo e nello spazio.

Per questa iniziativa, il critico d’arte Achille Bonito Oliva ha chiamato a raccolta numerosi artisti nazionali e internazionali, in favore di un grande progetto espositivo a largo raggio, con il patrocinio di EXPO 2015 e la collaborazione del Mibact e del Programma sperimentale per la cultura Sensi Contemporanei dell’Agenzia per la Coesione Territoriale.

Sarà dunque una giornata, quella del 10 ottobre, in cui l’arte contemporanea diventa protagonista dialogando con il pubblico, attraverso numerose iniziative grazie alle quali lo spettatore non potrà esimersi dal confronto istruttivo e conoscitivo con l’idea di fare arte ai giorni nostri, strizzando l’occhio al futuro, in qualunque forma artistica esso si presenti.

Nessun commento:

Posta un commento