venerdì 27 maggio 2016

Attivazione di street store per persone senza dimora o in condizione di grave disagio economico sul territorio cittadino

di Maria Di Mare

Se parliamo di Street Store, stiamo letteralmente parlando di un negozio di strada, il primo in Italia: a Napoli.

<<Hang up. Help out>> questo lo slogan che si incontra a chiare lettere su thestreetstore.org, e poco più sotto leggiamo “fondato nel 2014 (…) e dato che il fenomeno dei senzatetto non è un problema solo sudafricano, l’abbiamo reso open-source”.

Lo street store non dev’essere letto come un fenomeno di massa, una tendenza passeggera che si spera possa diventare una moda, ce ne sono diversi esempi nel mondo e tutti hanno lo stesso scopo: ridare dignità alla persona umana. Il primo fu aperto in Sua Africa due anni fa, dall’idea di Kayli Levitan e Max Pazake, e da allora 65 città hanno aderito all’iniziativa.

Ed è esattamente seguendo questa linea di pensiero che è stato concepito lo street store napoletano, infatti sul sito del comune possiamo leggere che lo Street Store “si inserisce all'interno di una cornice ben più ampia di servizi ed interventi, è sicuramente la costruzione di un contesto urbano accogliente ed inclusivo in grado di garantire un livello minimo di dignità umana e di condizioni di vita socialmente accettabili alle persone in situazione di povertà estrema, con particolare attenzione alle persone senza dimora”.

Presentata in tutta la sua semplicità ed efficacia (visti i riscontri che ci sono stati in tutto il mondo) sembra quasi che la burocrazia sia un affare secondario, qui quello che conta è solo appendere qualcosa e dare una mano.

Il concetto di street store si basa su un’immagine fluida di interscambio, sul sito è specificato che i volontari devono assicurarsi che tutto vada liscio (smooth): C’è chi dona ciò che non gli serve più e chi entra per cercare ciò che gli serve, in maniera dinamica, scorrevole e senza imbarazzi.

Pochi giorni si fa si è concluso il bando che permetteva alle associazioni onlus di volontariato di partecipare all’iniziativa, ed è già stato reso noto che il primo Street Store partenopeo sarà collocato presso il cortile dell’ex dormitorio pubblico, il centro di Prima Accoglienza, a Via de Blasiis 10.

Nessun commento:

Posta un commento