giovedì 27 ottobre 2016

Neo-diciottenni: ecco il bonus cultura di 500 euro

di Maria di Mare

Se ne parlava già da tempo e, finalmente, dal 15 settembre è divenuto realtà: parliamo del bonus cultura di 500 euro per i neo-diciottenni. Tutti i ragazzi che hanno compiuto, o compiranno, 18 anni nel corso del 2016 hanno diritto ad un bonus di 500 euro che potranno utilizzare come più preferiranno. Proprio dallo scorso 15 settembre, infatti, i fortunati maggiorenni possono scaricare un'applicazione che si chiama 18app, secondo diverse modalità, o accedervi dai siti dedicati quali www.app18.it e www.diciottapp.it (i siti sono ancora in versione beta). Altra soluzione è usare uno strumento a loro ancora più familiare: scaricare l'app così come sono già abituati a fare, visitando l'AppStore (per chi ha un I-phone) oppure da GooglePlay (per chi ha un cellulare android).

Il passaggio successivo è registrarsi su uno dei portali identity provider abilitati: Aruba, Poste Italiane, Tim, Infocert e Sielte; attraverso lo SPID (il sistema pubblico di identità digitale) i ragazzi possono così autenticarsi e proseguire verso il bonus. Non ci sarà il rilascio di nessuna carta fisica ma, pienamente in linea col mondo social e digitale dei ragazzi, tutte le operazioni (acquisto, scelta dei prodotti, saldo, ecc...) saranno effettuate esclusivamente tramite l'app scaricata sul cellulare del ragazzo; questo avviene perché il bonus non è cedibile a terzi e può essere utilizzato solo per spese ed acquisti di un certo tipo.

Il finanziamento alla base di questo progetto è di ben 290 milioni di euro, che è destinato a più di 574mila ragazzi, e prevede che il bonus di 500 euro sia speso per soddisfare richieste di vario genere purché appartenente all'ambito culturale. Gli enti esercenti e le offerte proposte saranno, infatti, passate al vaglio dalla supervisione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo

In un primo momento l'iniziativa era stata oscurata da un'ombra di esclusione razziale, in quanto il bonus era indirizzato esclusivamente ai cittadini italiani o di altri Stati membri dell'Unione Europea. Ad oggi, invece, possono richiederlo anche gli stranieri regolarmente residenti in Italia o che posseggono un permesso di soggiorno in corso di validità. Dal momento in cui il neo-diciottenne scarica l'app ed effettua la registrazione potrà, infatti, accedere ad un elenco di offerte alle quali attingere: ingressi nei musei, teatri, siti archeologici, cinema, e anche mostre, concerti, parchi ed eventi culturali di vario genere. In tempo reale saranno aggiornate la lista delle strutture accreditate e il saldo spendibile.

Nel caso in cui l'acquisto effettuato prevedesse l'emissione di un biglietto, o di una evidenza cartacea, 18app genererà un codice, sia questo un bar code o un qr-code, da presentare presso il luogo fisico del ritiro in modo da validare l'acquisto. I neo-diciottenni avranno tempo fino al 31 gennaio 2017 per registrarsi e fino al 31 dicembre 2017 per spendere il bonus, il quale, per inciso, non rappresenta reddito imponibile, e non dovrà essere inserito nella dichiarazione Isee.


Nessun commento:

Posta un commento