mercoledì 25 gennaio 2017

La quarta edizione di SMAU Napoli: l’evento sulla innovazione tecnologica


di Luigi Rinaldi

Lo scorso mese dicembre, nel padiglione 6 della Mostra d’Oltremare, si è tenuta la quarta edizione di SMAU Napoli, un appuntamento di riferimento per imprenditori, manager, decisori aziendali, amministratori e dirigenti delle Pubbliche Amministrazioni Locali, nonchè operatori del settore interessati a sviluppare il proprio business attraverso le soluzioni tecnologiche più avanzate. 

Oltre alla ormai consolidata schedule fatta di workshop ed incontri con professionisti del settore, quest’anno sono state introdotte due importanti novità: lo SMAU live show ed il Corporate Meeting. Si sono svolti due diversi tipi di live show: nel primo imprese ed enti locali hanno affrontato, moderati da giornalisti ed opinionisti del settore, le tematiche proposte da quest’edizione, mentre, nel secondo, è stata data possibilità a giovani imprese di presentare i loro prodotti, progetti o servizi. 

Il Corporate Meeting è un format innovativo in cui le imprese hanno usufruito di 50 minuti di tempo per presentarsi e presentare un’analisi delle proprie attività. In un contesto in cui la Campania è tra le prime regioni italiane per numero di Start up e prima nel Mezzogiorno, SMAU Napoli è stata un’importante occasione per offrire nuovi scenari sul futuro, dalla ingegneria civile all’architettura sostenibile, dall’aeronautica all’aerospazio. Al Convegno hanno preso parte 20 Start up, presenti con Sviluppo Campania, partner strategico della Regione Campania, tra cui 3D CivilEngineering Lab Srl, 3Drap s.r.l.s., Aeromechssrl, Bit4id srl, Biz In Bit s.r.l.s., Centro Comunicazioni Srls, Direzione Hotel, Future Environmental Design – FED Spinoff, Immensives.r.l.s., itacraftsrl, LIAM S.r.l – Laser Innovation for Additive Manufacturing, LinUpsrl, MegaRide s.r.l., Nexus TLC, Pandora Group S.r.l., Pertinet, Promarket 11 srl, Pushappsrl, Serviziovaloresrl, Trans-Techsrl, a cui si aggiungono due startup di TIM #Wcap AcceleratorSentetic e TreeVoice.

Il Distretto Aerospaziale della Campania ha presentato, i progetti di CO.RI.STA (Consorzio di Ricerca sui Telesensori Avanzati) con il Radar P, una nuova tipologia di sistemi radar da aereo a bassa frequenza, capaci di immagini ad alta risoluzione in banda "P" e "L", la cui combinazione di bassa frequenza e banda larga fornisce al sistema la possibilità di una varietà di applicazioni sia civili che militari, che vanno dalla rilevazione di bersagli nascosti dal fogliame, mimetizzati o sepolti, alle applicazioni forestali, alla misurazione delle biomasse, alla esplorazione archeologica e geologica.



Nessun commento:

Posta un commento