venerdì 28 aprile 2017

Wine & The City 2017: a Napoli dal 5 al 26 maggio

di Danilo D'Aponte

Wine & The City, manifestazione che unisce il piacere del vino con la creatività, nata nel 2008 (da un’idea di Donatella Bernabò Silorata come “Fuori salone del vino” di Vitignoitalia), per la sua decima edizione sarà di scena dal 5 al 26 maggio 2017.

Importante novità di caratura internazionale è l'introduzione dell'evento “chef al museo”, che vedrà la partecipazione di due chef stellati che saranno impegnati in altrettante location museali. E questo era per quanto concerne i luoghi pubblici, ma scenario della manifestazione saranno anche luoghi privati come studi di architetti, in cui avverranno happening, cene, aperitivi in ristoranti, pizzerie, aperitivi in boutique, cene nomadi in case private e teatro in spazi non convenzionali. Inoltre itinerari urbani insoliti, azioni d’arte, musica e design animeranno la città all’insegna dell’ebbrezza creativa. Parteciperanno più di 100 cantine, omogeneamente provenienti da tutta Italia e, altra prima volta, anche dall'estero, precisamente dalla Slovenia.

E ancora: siti pubblici e privati tra musei (come il Museo Archeologico Nazionale), boutique, gallerie d’arte e design, grandi alberghi, atelier di artisti e creativi, ristoranti, wine bar, giardini, monumenti e vigne metropolitane in un crossover di appuntamenti intorno alla cultura e al piacere del buon vino. Ci sarà poi Slow Food Edizioni che condurrà l'enoteca nel Complesso di San Domenico Maggiore, dove si terranno laboratori di degustazioni con vini da loro selezionati.

Il presidio Slow Food è solo una delle parti coinvolte nell'organizzazione della manifestazione, che vanta il patrocinio, tra gli altri, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, La Banca del Vino, Comune di Napoli, le Municipalità, Movimento Turismo del Vino e Federalberghi Napoli. La carta dei vini coinvolti nell'evento è vasta e annovera, oltre ad importanti cantine campane, anche il Movimento Turismo del Vino della Lombardia, al suo debutto nella manifestazione. Ci sarà inoltre la possibilità, al costo di 10 euro, di sottoscrivere una card che darà accesso a sconti validi tutto l'anno, in oltre 40 indirizzi tra boutique, enoteche, ristoranti, pizzerie e musei. Per maggiori informazioni sulla card, o per il programma: www.wineandthecity.it 

Proprio il sito web ci offre una definizione su cosa sia, o meglio, cosa sia diventata in questi 10 anni Wine & The City: una rassegna diffusa e in movimento che si reinventa ogni anno. È un’azione collettiva che mette in rete menti creative e in moto la città. È performance e installazione sul tessuto urbano, è scoperta e spettacolo, è viaggio nella città più irrazionale e bella che esista. 


Nessun commento:

Posta un commento