mercoledì 28 giugno 2017

Alla Reggia di Caserta torna "Un’Estate da Re"

di Marcello de Angelis

Un momento della presentazione della rassegna
Torna per il secondo anno consecutivo, nella prestigiosa cornice della Reggia di Caserta, “Un’Estate da Re”, la rassegna musicale internazionale promossa e finanziata dalla Regione Campania, che ha lo scopo di valorizzare e rendere ancora più fruibile uno dei siti culturali più importanti d'Europa. “Sarà proprio un’Estate da Re. Bisogna avere coraggio per farla, bisogna osare, e io l’ho fatto”. Ha così esordito il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca quando lo scorso 1 giugno, nella Cappella Palatina della Reggia di Caserta, ha orgogliosamente presentato il cartellone artistico che porta la grande musica nel sito borbonico realizzato dall’architetto Luigi Vanvitelli, facendola entrare dalla porta principale a partire dal 29 giugno e fino al 12 agosto.

Presenti, oltre al Governatore De Luca c’erano Mauro Felicori, Direttore della Reggia, il Maestro Antonio Marzullo, direttore artistico della rassegna, il Sovrintendente del San Carlo Rosanna Purchia insieme al direttore artistico Paolo Pinamonti, oltre ovviamente al Sindaco di Caserta, Carlo Marino.

Credo che sia una giornata importante” – ha sostenuto il Presidente De Luca – “non solo perché riconferma un impegno della Regione a sostegno di un evento che abbiamo ritenuto doveroso per accompagnare e valorizzare la promozione turistica di quella che io continuo a ritenere la reggia più bella del mondo. Ma perché credo che anche questa giornata contribuisca a delineare un progetto culturale della Regione Campania”. La rassegna, finanziata dalla Regione Campania, è gestita dalla Scabec, “Società Campana Beni Culturali”, una società regionale nata per la valorizzazione di quello che è uno dei siti culturali più importanti d’Europa, e realizzata con la Direzione della Reggia di Caserta e del MiBACT e vedrà anche quest’anno la collaborazione dell’Orchestra e del Coro del Teatro San Carlo di Napoli e della Filarmonica e coro del Teatro Verdi di Salerno.

La grande rivoluzione, rispetto ad “Un’estate da Re” degli scorsi anni è che il fulcro degli eventi non sarà più l’Opera, ma la musica leggera attuale e qualche orchestra di musica da camera. Cominciata il 10 giugno con l’anteprima degli appuntamenti dal programma del Teatro San Carlo di Napoli all’interno dell’Aperìa, la struttura ad emiciclo all’interno del Giardino Inglese, originariamente utilizzata come cisterna e poi per la coltivazione delle api, oggi un vero e proprio teatro all’aperto in grado di ospitare circa 1.000 persone. Per gli altri eventi, è disponibile l’allestimento scenografico nel Cortile della Reggia con 4.500 posti circa che ne fanno una delle arene più grandi e suggestive della Campania. 

Il Maestro Ennio Morricone
Ed è qui che è previsto per l’11 luglio quello che si può ben definire la punta di diamante del programma: il concerto del Maestro, premio Oscar, Ennio Morricone che festeggia i suoi 60 di musica ripercorrendo tutta la sua carriera nel mondo del cinema attraverso una selezione delle sue più note composizioni: da “La Trilogia del Dollaro”, “C’era una volta il West”, “C’era una volta in America”, “Gli intoccabili”, “Nuovo Cinema Paradiso”, fino alle più recenti colonne sonore dei film di Quentin Tarantino, musiche che sono entrate di diritto nella memoria di ognuno di noi. Con lui si esibiranno oltre 200 musicisti della Roma Sinfonietta, l’orchestra del San Carlo e il coro del Teatro Verdi di Salerno. In scena anche la cantante portoghese Dulce Pontes

Il 18 luglio è la volta di Ezio Bosso che con l’orchestra del San Carlo si esibirà in brani di Bach, Mendelsson, ed alcuni di sua composizione. I due Teatri - San Carlo e Verdi – saranno insieme protagonisti il 20 luglio con i Cori da Opera, e il 22 luglio con i Carmina Burana di Orff proposti da Pietro Condorelli in chiave jazz. Il 26 luglio saranno gli Avion Travel ad incantare il pubblico e il 12 Agosto, la rassegna regionale chiuderà con la filarmonica del Verdi che eseguirà sinfonie di Wagner, Rossini, e Beethoven.

Accanto agli appuntamenti finanziati e promossi dalla Regione Campania Un' Estate da Re si arricchisce anche quest'anno con un cartellone "Pop&Jazz", grazie all’intervento di partner privati. Infatti gli organizzatori di “SonaRè festival”, trasferito da San Leucio alla Reggia, hanno previsto quattro concerti con artisti di fama nazionale e internazionale della musica leggera e d'autore che si esibiranno all’interno della suggestiva cornice del primo cortile interno della Reggia: Malia di Massimo Ranieri (29 giugno), Combattente Tour di Fiorella Mannoia (4 luglio), Piano Solo del jazzista Stefano Bollani (7 Luglio) e infine PaceLiveTour di Fabrizio Moro (14 luglio).

Una rassegna di grande interesse culturale con protagonisti i grandi nomi delle musica classica e sinfonica che, grazie all’intervento regionale e alla politica di prezzi popolari, è oggi un appuntamento internazionale accessibile a tutti. “La cultura può essere un volano straordinario” – ha tenuto a ribadire il Governatore De Luca – “e noi dobbiamo sfruttare fino in fondo il patrimonio storico-artistico immenso che abbiamo”.

Nessun commento:

Posta un commento