venerdì 28 luglio 2017

Finalmente operativa la nuova stazione della circum a Boscoreale

di Marcello de Angelis

Era la primavera del 2016 quando venne sottoscritto il Protocollo d’intesa tra il Comune di Boscoreale, l’Ente Autonomo Volturno (EAV) e l’Ente Provinciale Turismo di Napoli, finalizzato alla messa in opera della nuova stazione della Circumvesuviana di Boscoreale, sulla linea Napoli-Sorrento. Oggi, a distanza di quasi un anno o poco più, quel progetto è diventato realtà: nella mattina dello scorso 27 Giugno il Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca, insieme al sindaco Giuseppe Balzano, ha tagliato il nastro inaugurale per quella che è divenuta la “Stazione Antiquarium – Villa Regina”

Sita in località Settetermini, nella parte alta di Torre Annunziata, l’imponente infrastruttura oltre a servire i popolosi rioni di Villa Regina e del Piano Napoli, diventerà col tempo un importante punto di collegamento con l’area archeologica boschese e l’annesso Antiquarium “Uomo e ambiente nel territorio vesuviano”. Un intervento da 137 milioni di euro che ha permesso di “varare” la stazione dopo uno stop ai lavori durato cinque anni.

Procediamo al ritmo di un cantiere a settimana. Non accade in un nessuna altra parte del mondo. Con quelli che stavano prima al nostro posto avremmo atteso tremila anni - esordisce il Presidente De Luca - Questa stazione della Vesuviana si apre grazie alla mia giunta. La precedente amministrazione non ha fatto nulla. Qui si lavora per rendere la Campania una regione civile. Siamo arrivati a transazioni in tutti i cantieri facendo ripartire opere per 600 milioni di euro. Abbiamo recuperato anni di ritardi e di ignavia amministrativa e quest’inaugurazione è la testimonianza della buona politica, della buona amministrazione e dell’efficienza di una pianificazione che ci ha permesso di mettere in campo il completamento dell’opera, strumento fondamentale anche per il rilancio turistico”.

Quando c’è sinergia tra istituzioni si riescono a realizzare opere importanti, e questa giornata ne è la dimostrazione – ha commentato il sindaco Balzano - d’intesa con la Regione Campania abbiamo voluto fortemente questa opera che spero contribuisca a far decollare il turismo nella nostra città per la vicinanza all’ area archeologica dell’Antiquarium Nazionale e di fruizione al nascente Museo del Parco Nazionale del Vesuvio con contiguo Auditorium”. Il Sindaco ha poi aggiunto “E’ prevista anche un’attività di raccordo con l’autorità amministrativa di Torre Annunziata, sul cui territorio, confinante con Boscoreale, sorge la stazione, per realizzare necessari interventi di manutenzione nell’area in comune, come il mantenimento dei marciapiedi, delle aree verdi di accesso, di rimozione di rifiuti e insegne inutilizzate, e di miglioramento della pubblica illuminazione”.

Nella stessa mattinata soleggiata De Luca è passato a Castellammare Di Stabia dove il cantiere di un’altra fermata della Vesuviana, chiamata “Scavi”, è stato finalmente sbloccato dopo dieci anni. Un'opera da realizzare in diciotto mesi che prevede anche la creazione di un parcheggio interrato nei pressi dell'ingresso del raccordo autostradale di viale Europa dotato di due piani di sosta per auto e moto, un sottopasso, un collegamento con le Terme nuove, tuttora chiuse.

Questo – afferma De Luca al fianco del sindaco Antonio Pannullovuol dire sviluppo e lavoro: stiamo trasformando in maniera radicale la Campania e Castellammare di Stabia rappresenta uno degli assi portanti”. Una Campania che sta realmente cambiando, cosa confermata anche dai dati dell’ISTAT che recentemente ha rilevato come il PIL della nostra Regione, nel 2016, è cresciuto più che in tante altre del nord. Risultato ottenuto grazie ad un lavoro importante, serio e costante, svolto evitando di seguire le “scemenze della politica politicante”, per usare le parole del Governatore. 

Nessun commento:

Posta un commento