martedì 20 marzo 2018

Grande successo di pubblico per "La Costituzione a teatro"

di Redazione

Oltre 4000 bambini di elementari e medie si sono recati, nella stagione di mattinate appena conclusa, al Teatro Bellini di Napoli dove è andato in scena lo spettacolo "La Costituzione a Teatro" tratto dal romanzo "Il marchese di Collino" di Giovanni Calvino e Giovanni Parisi

La compagnia, formata dagli attori Roberto Pappalardo, Enzo Esposito, Dalal Suleiman, Filippo Scotti e Roberto Cardone, è stata diretta dalla regista Patrizia Di Martino che ha firmato anche la riduzione teatrale del romanzo. 

Lo spettacolo, prodotto da Libra Produzioni e Teatro Bellini, dura un'ora, il tempo necessario ai bambini di affezionarsi alle avventure del piccolo marchese Dispetti e - contemporaneamente - di assimilare i primi dodici principi fondamentali della Costituzione Italiana.

La storia narra le gesta di Francesco Odoacre Ripetti, nipote del vecchio sindaco di Collino ormai malato. Il giovane, da tutti reputato uno scansafatiche, si sostituisce al nonno e, con la forza della spontaneità unita ai valori della Costituzione, riesce a risolvere i vari problemi del comune di Collino, portando pace e armonia nel paese e - soprattutto - rendendo orgoglioso il Marchese Gustavo Maria Ripetti. 

Gli attori, tutti bravi, accompagnano con atmosfera quasi circense i giovani spettatori nel fantastico mondo incantato del testo, arricchito dalle scenografie disegnate da Tiziana Mastropasqua e delle musiche originali del maestro Mariano Bellopede

Il romanzo di Calvino e Parisi, edito dall'Isola dei Ragazzi, è già alla terza ristampa e le maestre ne fanno incetta perché rappresenta per loro uno strumento utilissimo per l'insegnamento di Cittadinanza e Costituzione, la materia che ha sostituito Educazione Civica nelle scuole e di cui però tanto si sentiva la mancanza. Alla fine dello spettacolo non pochi alunni hanno chiesto di approfondire in classe gli argomenti trattati nello spettacolo. Il teatro come diffusione del senso civico. Questa sì che è una bella notizia.

Nessun commento:

Posta un commento