lunedì 25 giugno 2018

Napoli concede la cittadinanza onoraria ad Alberto Angela

di Antonio Ianuale 

Alberto Angela
Alberto Angela, volto noto della televisione italiana, e divulgatore scientifici tra i più apprezzati è diventato cittadino onorario di Napoli. Il legame tra Angela e la città di Napoli è sempre stato notevole, un rapporto che si è consolidato nel tempo e che adesso è certificato dall’atto della Giunta comunale.

La proposta avanzata dal giornalista Oscar De Simone, da Silvia Vacca e da Andrea Melluso ha valide motivazioni: «riteniamo che Alberto Angela sia stato da sempre attento a descrivere la storia della nostra città nei minimi dettagli e con la dovuta correttezza. Se Napoli viene spesso descritta in maniera negativa, è altrettanto vero che gli aspetti peculiari e più significativi della sua storicità e della sua incantevole modernità, sono stati al centro di tutte le trasmissioni dirette da Alberto Angela».

Il sindaco De Magistris ha firmato la delibera che concede ad Angela la cittadinanza onoraria per le seguenti motivazioni: la giunta comunale su proposta del sindaco Luigi de Magistris ha deliberato il conferimento della cittadinanza onoraria di Napoli ad Alberto Angela che “ha, sempre, manifestato il suo amore per la nostra Città - per il calore dei napoletani, per la sua accoglienza, per la sua forza intrinseca; oltre, naturalmente, per il suo ineguagliabile patrimonio ambientale, artistico e culturale che l’hanno connotata quale crocevia e cerniera del Mediterraneo, grande capitale europea, conosciuta e ammirata in tutto il mondo, con le sue contraddizioni, le sue ferite, le sue difficoltà, ma anche la sua unica e speciale umanità”.

Alla notizia diventata ufficiale Alberto Angela si è mostrato entusiasta e onorato di tale encomio: «sono molto contento perché questo suggella un bellissimo viaggio che sto compiendo assieme alla città di Napoli da molti anni - ha scritto Angela -. Un viaggio nella conoscenza e nelle emozioni che mi affascina molto. Dalle età più antiche, quando era una città greca e poi romana ma sempre simbolo di civiltà e raffinatezza, oppure più tardi quando, nel 700, diventò un faro culturale in Europa, per le sue arti, il suo sapere ma anche per il suo ardito spirito di ideali e di libertà che prese forma nel 1799. Io viaggio molto per mestiere e mi sono accorto di una sua caratteristica che è molto rara anzi credo proprio unica».

Alberto Angela ha un curriculum di tutto rispetto: dopo la laurea conseguita presso l’Università di Roma "La Sapienza" ha poi frequentato diversi corsi di specializzazione presso Harvard, Columbia University, UCLA. Per molti anni ha partecipato a numerose spedizioni internazionali alla ricerca dei resti fossili di antenati dell’uomo. Oltre alle sue apparizioni televisive, Angela pubblica articoli e libri scientifici, ed è membro dell’Istituto Italiano di Paleontologia Umana di Roma e del Centro Studi e Ricerche Ligabue di Venezia. Giornalista pubblicista, ha scritto anche per La Stampa e per la sua attività di divulgazione della Storia ha ricevuto il prestigioso premio internazionale “Portico d’oro-Jacques Le Goff”.


Nessun commento:

Posta un commento