giovedì 19 luglio 2018

L’importanza delle vaccinazioni per proteggere la salute e la vita

di Teresa Uomo

Le vaccinazioni sono uno strumento efficace e sicuro per la prevenzione di numerose malattie infettive e consentono di salvare milioni di vite. Eppure, nonostante gli efficaci risultati della vaccinazione, a causa della scarsa copertura vaccinale, molti Paesi dell’Unione Europea si trovano ad affrontare focolai senza precedenti di malattie a prevenzione vaccinale. Tra il 2016 e il 2017 i casi di morbillo nell’UE sono triplicati e negli ultimi due anni 50 persone ne sono morte. Dall’inizio del 2018 in Italia ci sono stati 411 casi di morbillo che hanno causato decessi

Il Presidente della Commissione Europea Jean Claude Juncker – nel discorso sullo stato dell’Unione del 2017 – ha dichiarato inaccettabile che nel XXI secolo vi siano ancora bambini in Europa che muoiono per malattie che sostanzialmente potevano essere debellate da tempo. 

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, c’è chi si rifiuta, e chi è indeciso. Se quelli contrari alle immunizzazioni sono pochi, in crescita sono gli indecisi, perché dall’incertezza al no il passo è breve. E ciò è fonte di crescente preoccupazione. 

I falsi miti diffusi principalmente su Internet sono fuorvianti e in Italia, il 21% dei cittadini crede che i vaccini non siano sicuri, mentre il 18% pensa che non siano efficaci. Di fronte a queste errate convinzioni, l’obiettivo principale dovrebbe essere quello di individuare e affrontare le preoccupazioni di coloro che stanno legittimamente cercando di comprendere meglio l’immunizzazione per se stessi e per le loro famiglie. 

Una delle raccomandazioni importanti per la Commissione e gli Stati membri è quella di stabilire linee guida per un determinato programma di vaccinazione dell’Unione Europea entro il 2020, e di rafforzare la coerenza tra i piani di vaccinazione nazionali e regionali. 

Considerato il numero di vite umane in gioco, bisogna intensificare gli sforzi per aumentare i tassi di vaccinazione in tutta l’Unione Europea, per poter garantire che i cittadini di tutte le età e di tutte le nazionalità possano godere del diritto salvavita della vaccinazione, essendo uno degli interventi più potenti ed efficaci per la salute e per il benessere umano. 

Il presidente dell’UNICEF Italia Giacomo Guerrera afferma che se si parla di progressi sanitari di una nazione come l’Italia, poche misure come le vaccinazioni hanno avuto e continuano ad avere una straordinaria influenza sulla salute pubblica; e poche altre misure oggi offrono un modo più efficace, efficiente e proficuo per salvare vite e garantire un futuro sano alle comunità.


Nessun commento:

Posta un commento