mercoledì 31 ottobre 2018

Una Mostra per la famiglia De Filippo a Castel dell’Ovo

di Antonio Ianuale

Una mostra per celebrare la famiglia che ha dato lustro al teatro napoletano: I De Filippo, il mestiere in scena, è il titolo della mostra al Castel dell’Ovo dal 28 ottobre 2018 al 24 marzo 2019. Un evento voluto e organizzato dalla famiglia De Filippo in sintonia con il Comune di Napoli, a cura di Carolina Rosi, Tommaso De Filippo e Alessandro Nicosia, Presidente di C.O.R.

Lo scorso 5 ottobre in occasione della presentazione della mostra, è intervenuto il sindaco de Magistris che ha sottolineato come la mostra sia un evento culturale rivolto anche ai giovanissimi: “Ogni ragazzo che incontrerà la famiglia De Filippo avrà più ragioni per intraprendere la strada della bellezza, della cultura, della rinascita e non quella della narcotizzazione delle coscienze”. Su una superficie di 1800 metri quadri, saranno esposti scenografie originali, oltre 70 costumi originali e oggetti di scena, foto, video, manoscritti e dattiloscritti, manifesti, locandine, copioni.

Un lavoro di ricerca e di recupero portato avanti in oltre un anno. “Questa mostra era un sogno fortemente voluto - ha detto Carolina Rosi - che è diventato realtà e con cui vogliamo raccontare, soprattutto ai giovani che non li conosceranno, chi erano i De Filippo, una famiglia che ha calcato palcoscenici e lasciato scritti che raccontano il nostro Paese. Come Totò - ha aggiunto - i De Filippo sono di tutti e pertanto con la mostra abbiamo voluto che i napoletani e tutti coloro che verranno possano accarezzare oggetti, segreti, tesori che potevamo accarezzare soltanto noi. E' un regalo alla città".

Una dinastia che attraversa la storia del teatro napoletano: Eduardo, Peppino e Titina sono i tre figli di Eduardo Scarpetta, commediografo ed attore, nati dalla relazione con Rosa De Filippo, sarta della compagnia teatrale. Da giovanissimi cominciano a calcare le scene, seguendo le orme paterne per poi lavorare con diverse compagnie, prima di fondarne una propria: Compagnia Teatro Umoristico I De Filippo.

Il debutto segna già il grande successo: Natale in Casa Cupiello sarà un trionfo non solo a Napoli, ma anche a Roma e Milano. Del trio emerge subito Eduardo, commediografo e attore principali delle rappresentazioni: il rapporto con il fratello Peppino non è idilliaco fin dall’inizio nonostante i tentativi di riappacificazione della sorella. La rottura diviene insanabile nel famoso scontro avvenuto al teatro Diana, quando Peppino dopo un rimprovero, apostrofò il fratello con Duce, Duce.

Le strade così si divisero, con Eduardo che si affermerà nel teatro, mentre Peppino sposerà il cinema trovando un nuovo artista al suo fianco: il principe Totò con il quale collezionerà una serie incredibile di successi. Titina invece dovette abbandonare presto le scene per una malattia cardiaca che non le impedì di trovare il meritato successo con Filumena Marturano, commedia scritta da Eduardo appositamente per lei. Una famiglia che ha segnato un’intera epoca, dal teatro alla filmografia, fino anche alle poesie scritte da Eduardo: un repertorio che si potrà ammirare in questa mostra celebrativa.



Nessun commento:

Posta un commento